Scaglie d'opinioni... - Emozioni

Vai ai contenuti

Menu principale:

Scaglie d'opinioni...

20/06/03- Sembra stia facendo strada il nuovo disegno di legge sulle discoteche e non solo. Finalmente seppur in modo discutibile viene data importanza a livello legale ai gestori dei locali. Come sempre però la giusta misura sembra un utopia. Da come sembra presentato viene ridotto l'orario dei locali che mi trova d'accordo sopratutto per i locali chiusi o comunque la riduzione dei decibel musicali scaraventati sulle orecchie dei clienti. Mi trova più che d'accordo che venga impedito la vendita di super alcolici dopo una certa ora. mi trova in disaccordo la modalità sulla responsabilità dei gestori, che colpa può avere un gestore se un ragazzo esce dal suo locale e crea un incidente stradale per un colpo di sonno? Allora io mi chiedo perché si deve sempre aggirare le cose o creare modi facilmente attaccabili dalle scapattoie? Basterebbe una macchinetta per il test alcolico su ogni locale con cui i gestori possono avere delle garanzie su chi lasciare entri nella rete stradale o chi ha bisogno di più tempo per smaltire l'alcol. Se non erro addirittura in alcuni paese europei esiste una figura la quale ha il compito di accompagnare a casa i guidatori che hanno alzato un po’ troppo il gomito. In Italia e cosi impossibile?

Paolo Fior.

Pubblicata nelle lettere all'editore de "Il Gazzettino" di Padova


Gentile direttore ho letto l'articolo in merito alle offese all'arbitro di colore di domenica scorsa a Fratte. Fra le altre cose sono anche massaggiatore della squadra citata e non solo. Allora, c'è il mal costume a passare la domenica per qualcuno ad offendere, arbitri, giocatori, e tutto quello che si muove in un campo di calcio ( e non solo nel paese dove il giornale cita)che sento ogni domenica in qualsiasi campo vada, femminile compreso seppur molto meno esasperato. Vede se l'arbitro era giallo se la sarebbero presa col giallo, se era verde col verde, e se per caso un merlo taglia la strada al pallone diretto in porta anche con quello sebbene non sono cacciatori! Una minima parte di tifosi purtroppo di qualsiasi parte siano aspettano la domenica per poter offendere qualcuno senza rischiare denunce o querele pagando un biglietto. Dare ad una tifoseria o paese razzista anche se indirettamente è una strumentalizazzione a mio parere. Seppur dovrebbero arrivare multe ogni domenica nella maggior parte dei campi visto quello che si sente, non è corretto fare di un caso un "attenti al lupo". Per quel che mi riguarda mi scuso con lo sport e non solo con l'arbitro ( sebbene a volte ci si chiede se esista moggiopoli anche in categoria, visti alcuni erorri!) perchè ogni domenica, perde lo sport!L'arbitro, che io non farei mai, è da solo e contestato ad ogni sua decisione, può sbagliare, è poco aiutato da tutti, non guadagnera chissachè, avra i suoi problemi come tutti, ma non facciamo ne martiri ne eroi, c'è chi lo fa bene chi no.Nella squadra cittata giocano exstracomunitari e sopratutto il numero aumenta nelle giovanili. Smettiamola di esasperare un mondo già troppo esasperato! C'è ancora chi sacrifica tempo alla famiglia, e ama il calcio dando una mano per far crescere i ragazzi con i valori più sani possibili! Non faciamo di qualche cretino presente quasi in ogni campo di calcio (vediamo le serie superiori), uno strumento per denigrare lo sport e chi va allo stadio per lo sport!E' giusto segnalare tali spiacevoli episodi, ma ci pensa gia la giustizzia sportiva, e penso ci siano cose molto più gravi da enfatizzare, o come sarebbe bello, farlo degli episodi positivi che succedono anche nel nostro campo di calcio.

Paolo Fior

(massaggiatore)

Pubblicata ne "il mattino di padova il 21/11/06" e "Il gazzettino il 24/11/06" novembre 2006

 
Torna ai contenuti | Torna al menu